Some Creations!

Buongiorno a tutti!
Impaziente di scrivere e postare già qualcosa di nuovo ho pensato di mostrarvi una parte di quello che ho creato, sia per delle sfilate, sia per aggiungere modelli al mio guardaroba; e anche a quello di parenti e fidanzati! :)




1- Questi sono due completi da giorno che ho ideato e creato per una sfilata per la ricorrenza del 25° anniversario della scuola che frequento: la collezione creata da noi studenti era ispirata alle tendenze primavera/estate 2011. Non ho idea di come abbia potuto concepire due completi così stravaganti, ma le tendenze proponevano tantissimo, quale il jeans, la pelle colorata, fiori, pizzo, trasparenze, organze, e molto ancora. Mi sono così entusiasmata per la pelle colorata che come potete vedere è presente nei due completi. Inoltre il completo con gonna ha un top arricchito nella parte alta con una cinquantina di fiori di pelle e perline, cuciti e applicati tutti a mano dalla sottoscritta. Un lavoro per niente facile!











2- Questo invece è l'abito da sera con il quale ho partecipato al concorso "Imbastire un sogno, cucire un'idea" di quest'anno, presso l'Opificio JM di Prato. Non sono sfortunatamente passata in finale, ma è stata già di per se una grande soddisfazione essere stata scelta e aver potuto partecipare. Anche questo abito è molto stravagante, ma fare una capo semplice a me non piace. E' stato realizzato con raso sintetico grigio, non ahimè con dello shantug, in quanto mi servivano tanti metri di stocca, ed anche a stock la seta è cara. Le maniche e il raso sono poi stati doppiati con pizzo elastico bianco. L'aspetto interessante dell'abito sono le maniche e la gonna, che sono dei terzi di ruota sviluppate con cannoni costruiti e cuciti uno ad uno. Mi piace complicarmi il lavoro!


 








-3 Vestitino con fiocco e doppia ruota per la mia nipotina Iris di 9 anni. L'abitino è realizzato con tela di cotone.







-4 Il primo è un tubino con maniche a 3/4 e gonna svasata che ho fatto per mia madre, e che sognava di avere da una vita. La seconda è una felpa con manica raglan e cappuccio che ho fatto per il mio ragazzo e che ha apprezzato molto :).



 -5 Questi sono due tipici costumi ispirati al '700, uno da donna, e uno da uomo, che ho realizzato in collaborazione con i miei carissimi compagni del corso di costumista realizzatore del Maggio Formazione. In quanto corso di costumista i costumi sono stati costruiti secondo le tecniche sartoriali di teatro, che sono letteralmente differenti da quelle della sartoria classica, in quanto un abito da scena deve durare nel tempo e vestire più corpi, anche molto diversi tra loro. Quindi i tessuti di entrambi i costumi sono principalmente da tappezzeria, tranne le sete. Nella fase di taglio i singoli pezzi non vengono segnati sul tessuto ne con gesso, ne con il calcolo delle cuciture tipico della confezione, ne tantomeno con il punto molle. Ma bensì utilizzando una rotellina (tipo quella usata per i dolci), e posizionando una speciale carta carbone (bianca o gialla) al di sotto della stoffa. Con rotellina si "ridisegnano" i contorni del pezzo, e finita l'operazione dall'altro lato vi sarà la forma del pezzo tratteggiata con dei puntini in colore. Viene usata questa tecnica per ottimizzare i tempi, che in teatro sono molto corti. Vi si dovranno poi lasciare molti centimetri di cucitura sia nei punti come fianchi, vita, spalle, maniche e orli; questo nel caso bisogni allargare o diminuire la taglia. Inoltre i corpetti vengono infustiti, ovvero doppiati con più strati di tela che vengono cuciti tra di loro a macchina con cuciture che seguono l'ordito, l'una distante dall'altra di 1 cm, in cui verranno inserite le stecche. Queste linee guida servono sia per inserire le stecche, sia per dare maggiore rigidità e resistenza al tessuto.

 



-6 Infine vi sono questi due abiti realizzati sulle mie misure. Il primo è un vestito da sera che ho cucito per il mio ventesimo compleanno e che adoro! La parte superiore è realizzata con raso color cipria doppiato con chiffon di seta sempre cipria, ma di una tonalità più chiara. La gonna è di un tessuto sintetico nero. Il secondo abito ha una scollatura che ironicamente a scuola chiamiamo "il televisore", molto particolare che ho ripreso da una collezione di Chanel. Il davanti è accollato, la gonna è svasata e attaccata al corpino con una passamaneria di san gallo. Sono di san gallo anche le manichine arricciate, e l'orlo della gonna. Il tessuto dell'abito è di cotone stampato con una fantasia a fiori piccoli arancioni su fondo color giallo chiaro.



 


Spero vi sia piaciuto tutto e di non avervi annoiato con le mie descrizioni!
A presto, Irene ;)

2 commenti:

 

Subscribe

Follow

Like us on Facebook and Twitter