Una casacca JustCavalli e divagazioni varie...


Eeeeeehm...cos'è è passato tipo un mese dall'ultima volta che ho scritto?? Lo so sono una pessima blogger se mi si può definire tale, ma lo so lo continuo a ripetere ma ho veramente tante cose da fare che la sera l'ultima cosa che voglio fare non è quella di mettermi al pc...
Passo come sempre le giornate a scuola o a cucire o a tentare di rilassarmi e di non sciogliermi come un ghiacciolo al sole. Come ben sapete la collezione progettata dal gruppo con cui ho partecipato al concorso "Imbastire un sogno, cucire un'idea" ha vinto tra le mini-collezioni proposte dalla mia scuola, e ieri sera abbiamo ri-sfilato per la finale in piazza del Duomo a Prato. Dei cinque capi realizzati ha sfilato solo un'abito (e non addentriamoci nei dettagli di questa pessima scelta di organizzazione sfilata), e nel nostro caso abbiamo fatto sfilare l'abito da sera ovviamente più scenico e adatto alla passerella. Inoltre sotto forma di abito generale della scuola ha sfilato anche l'outfit da cocktail :) Siamo salite poi sul palco io e le mie compagne per ricevere un mazzo di fiori e una pergamena di partecipazione; giuro non sapevo dove guardare, è sempre imbarazzante apparire e cercare di sembrare naturale con tutti i flash puntati addosso.
Ora però vi parlo del vero motivo di tale post: la mia nuova piccola creazione di un paio di settimane fa. Non so se vi piace Piazza Italia, in generale a me sì perchè si riesce a trovare, sopratutto con i saldi, tante cose carine a poco. Mi ricordo anni fa aveva una buona qualità, ben rapportata al prezzo, ora però con dispiacere ho notato che la qualità è peggiorata, nel senso che i capi sono spesso confezionati con tessuti sintetici e dozzinali... Non per questo però non mi sono imbattuta in un capo carinissimo che mi ha colpito da subito nel camerino, sia per il modello e la vestibilità, e sia per il prezzo decisamente alto!

Si tratta di questa casacca.


Ora forse per chi non sa cucire e non se ne intende 18,95 euro può sembrare un prezzo buono e giusto, ma non per me. Questo capo, che dalla foto così non si capisce bene, è una semplice specie di ruota per farvi intendere con due cuciture. E stop. Carina e tutto, ma dato il prezzo, la stoffa sintetica che ci stai dentro un attimo e grondi da ovunque, e miliardi di stoffe che mi aspettavano a casa, l'ho ripiegata e lasciata in negozio. La settimana dopo ho preso un bel pezzetto di carta velina e in due minuti mi sono fatta il cartamodello. Come stoffa ho usato una vecchia stoffa delle superiori originale di JustCavalli (sì un po tamarra) che mi era sempre piaciuta un sacco, ma non sapevo mai come usarla. Diciamo che l'ho subito pensata azzeccata per questa casacca. Il tessuto è una maglina elasticizzata di COTONE, decisamente più traspirante e comoda. Avevo poi da parte delle pietre che ho voluto applicare sullo scollo davanti un po' per impreziosire il tutto. Et voila! :)









Vi piace?? Non ho ancora avuto modo di usarla, ma domani parto per stare il fine settimana al mare e voglio assolutamente metterla! :D
Prossimamente vi aggiornerò su nuove creazioni e di un nuovo evento che si svolgerà prossima settimana... non vedo l'ora!!! Forse mi vedrete finalmente con indosso un capo da me realizzato :D Vi lascio ad alcune foto della serata di ieri...ditemi cosa ne pensate! :))






Io e Milo ♥

Trio scolastico: la nostra tuta è quella in mezzo grigia con il giacchino di paillettes.




L'abito da sera con mantella Detour Couture.








La premiazione :D




L'abito carrozzeria ispirato alla vecchia e nuova 500 fiat, ideata e creata dalla mia insegnante Angela Vaggi... i fari e le frecce si accendevano a intermittenza! Link qui per vedere il video! QUI


12 commenti:

 

Subscribe

Follow

Like us on Facebook and Twitter